lunedì 28 aprile 2014

La prima fotografia della storia: il Volto Santo

Segnalo che è online l'ultimo episodio di Baddes Bilder, programma in lingua tedesca prodotto da EWTN di cui io curo fotografia e montaggio. Paul Badde ci conduce a scoprire il Volto Santo di Manoppello. Abbiamo avuto la possibilità di riprendere il velo in condizioni di luce assolutamente nuove. Buona visione!



Riprese effettuate con Sony NEX-FS100, Gopro Hero3, Canon EOS 7D, GB Crane.

martedì 3 settembre 2013

I volti di Marj El Kok

In questa settimana in cui si sta col fiato sospeso ad aspettare cosa accadrà in una Siria già martoriata, vi propongo un breve video di Gian Micalessin che ho montato per la campagna "#10 for Syria" di AVSI. Quando penso alla Siria penso ai volti di Turky, Nada, Awash e dei loro familiari.



lunedì 15 luglio 2013

L'Italia in una stanza

Ieri sera nell'ambito della rassegna "Fineterra" è stata presentata "Landstories", videoscultura realizzata da Monica Maggioni e Dario Curatolo, di cui io ho curato montaggio e parte della fotografia. L'opera è una video installazione immersiva che consente un viaggio attraverso alcuni degli esempi più suggestivi di paesaggio rurale storico italiano. È stata realizzata da Four in the Morning per Expo in occasione della Biennale di Architettura 2012 e racconta luoghi in cui il rapporto tra uomo e natura, tra coltivazione e produzione di cibo si traduce in un insieme armonico straordinario.

"Landstories" in questa occasione è stata rielaborata per adattarla in maniera ottimale alla splendida cornice del castello cinquecentesco di Acaya. Eccone un assaggio.




martedì 15 gennaio 2013

Crossmovie

Più di 200.000 combinazioni di film diverse: la scelta di uno dei quattro personaggi con la quale la storia ha inizio e, regolarmente, durante la visione del film, la scelta di imboccare o meno una determinata linea narrativa. Da oggi è arrivato su Youtube "DAYS: The Crossmovie", un film interattivo di Flavio Parenti, sicuramente una novità interessante se si parla di cinema digitale.
Ecco il blocco di partenza, buona visione... o meglio: buone visioni!

mercoledì 14 novembre 2012

PicturePerfect

Uno dei tormenti di ogni filmmaker è il seguente: ore, giorni, mesi spesi per realizzare la color correction perfetta di un film, ma chi mi garantisce che il mio spettatore lo guarderà su una tv calibrata in modo corretto? In genere nei negozi i televisori vengono settati con luminosità e saturazione alle stelle, in modo da catturare l'attenzione del possibile acquirente, come possiamo convincerlo a perdere un po' di tempo a regolare la tv al fine di vedere i film nel modo più simile possibile a come sono stati pensati?
Un gruppo di registi ha lanciato una campagna per educare gli spettatori, mi sembra un'iniziativa importante per cui ve la segnalo. Nella guerra dei pixels e delle 3 dimensioni si rischia di trascurare qualcosa di fondamentale.


Fonte: Planet5d


giovedì 8 novembre 2012

FestivalTube

Cristiana Capotondi svela in anteprima i segreti di FESTIVALTUBE, il primo canale ufficiale di YouTube interamente dedicato al cinema che porterà il Festival Internazionale del Cinema di Roma sui vostri computer. Tante le webcelebrities coinvolte, tra cui Barbie Xanax e Alberto Pagnotta sul Red Carpet, AlicelikeAudrey, Victorlaszlo e Paolo Zelati.
5 differenti format, ospiti prestigiosi, contenuti esclusivi e, soprattutto, la possibilita' per tutti di commentare, inoltrare domande, condividere l'universo della rassegna, vincere ogni giorno i biglietti in palio per le anteprime mondiali.
24 ore su 24, Universita' e nuovi autori web per un vero e proprio servizio a disposizione dell'universo 2.0.

mercoledì 12 settembre 2012

Landstories

Rieccomi dopo un lungo silenzio e dopo un agosto di lavoro matto e (non) disperatissimo. Sono stato infatti coinvolto nella realizzazione di riprese e montaggio di una videoinstallazione per la Biennale di Venezia, 13.ma Mostra Internazionale d'Architettura.
L'opera si intitola "Landstories - Il paesaggio italiano come progetto" ed è stata inaugurata il 29 agosto scorso presso il Padiglione Italia della Biennale, dove resterà fino al 25 novembre prossimo.
Diretta da Monica Maggioni, "Landstories" consente al visitatore di immergersi nel paesaggio di dieci splendide località italiane, grazie a un avvolgente sistema di schermi. Per intuire di cosa si tratta, ecco di seguito una breve demo. Per capirla davvero, o meglio per viverla, consiglio di andare a Venezia!



Qualche nota tecnica: le riprese sono state effettuate con Canon EOS 5D MarkII, EOS 7D e Sony NEX-FS100; è stato inoltre impiegato un GB Small Crane per le riprese in movimento. Montaggio eseguito su Final Cut Pro 7.

lunedì 11 giugno 2012

L'arte (h)a peso

Sabato scorso dallo storico mercato di Campo dei Fiori a Roma è partita l'iniziativa "L'arte (h)a peso: per ridare peso all'arte", un coro di vibrante proposta che nasce dalle corde (vocali e non solo) di Giua, Armando Corsi e Pier Mario Giovannone.  Ne ho approfittato per scendere in piazza anch'io per testare la Sony NEX-FS100 in un utilizzo a mano e news-style.
Ecco i nostri frutti:



Ed ecco le mie considerazioni tecniche sulla FS100...
Il sensore conferma le ottime impressioni date fin qui: latitudine di posa ampia, assenza quasi totale di disturbi fastidiosi come l'effetto Moiré. L'AVCHD si sta rivelando al di sopra delle mie aspettative: ha una compressione molto efficiente che consente di risparmiare spazio sulle memorie, ma anche di effettuare correzioni in postproduzione senza spappolare l'immagine; ok, non è 4:2:2, ma mi sembra un ottimo compromesso da prendere in considerazione, soprattutto per applicazioni documentaristiche quando diventa complicato viaggiare con tonnellate di hard disk al seguito. L'ottica fornita in kit con la camera (nella versione FS100EK) non è particolarmente luminosa, ma per un utilizzo a mano si fa apprezzare per lo stabilizzatore di cui è dotata; la ghiera dello zoom potrebbe essere più fluida.
La loupe è sicuramente un valido aiuto per mettere a fuoco anche in situazione di forte luminosità, ma risulta un attrezzo un po' ingombrante da escludere quando si voglia passare rapidamente, per esigenze di movimento, ad utilizzare l'LCD "nudo". Il limite più grave è quando si ha bisogno di effettuare riprese con la camera in alto, sopra l'altezza della propria testa, perché il viewfinder risulta ostruito dal corpo macchina: mi sembra impossibile che nessuno dei progettisti ci abbia pensato (tanto più che la nuova FS700 presenta lo stesso problema), quindi la scelta di posizionare al centro della camera l'LCD avrà le sue ragioni, ma è comunque una limitazione pesante. L'altra cosa che dal punto di vista ergonomico si poteva fare decisamente meglio è l'impugnatura laterale: ottimo il fatto di poter cambiare l'inclinazione, ma per farlo bisogna svitare e riavvitare; Sony aveva in casa (vedi la impugnatura della EX1) soluzioni più rapide, ma probabilmente si è voluto strizzare l'occhio alle Red e al principio della modularità. In conclusione, credo che sia un camcorder validissimo dal punto di vista qualitativo, ma con diverse pecche dal punto di vista dell'ergonomia.

Grazie mille a Giua, Armando e Pier Mario per la bella e provocante mattinata passata insieme. Alla prossima!

giovedì 3 maggio 2012

Belle di notte

Hello World Communications, un'azienda di noleggio con sede a New York, ha pubblicato un video di confronto tra la Red Scarlet e le Canon 5D Mark III e C300. E' molto interessante per valutare le perfomance con poca luce delle tre sfidanti. Buona visione!

martedì 1 maggio 2012

C'è chi dice RAW

Tra le tante novità del NAB 2012 segnalo il primo camcorder (o "cinecorder", se preferite) prodotto da Blackmagic Design, azienda nota finora soprattutto per le schede di acquisizione video.
La Blackmagic Cinema Camera si distingue soprattutto per tre caratteristiche: il prezzo decisamente basso (siamo sotto i 3000 euro, iva inclusa), un ampio range dinamico di 13 stop e la registrazione 2,5K (2432 x 1366 pixels) in formato RAW a 12 bit su SSD. Sulla carta dovrebbe essere l'ideale per poter sottoporre le immagini alle color correction più spinte, considerato inoltre che in bundle vengono forniti DaVinci Resolve e UltraScope. Il neo principale è invece costituito dalle dimensioni del sensore (15,81mm x 8.88mm), leggermente inferiori a quelle di un Micro 4/3, che comportano un fattore di crop di 2.3 che rende complicata la ricerca di obiettivi grandangolari adeguati.
Mi sembra molto comoda invece la possibilità di registrare direttamente a 1080p in Apple Pro Res o in Avid DNxHD, entrambi 4:2:2, in alternativa al RAW.
La camera arriverà sul mercato a Luglio. Per le altre specifiche consiglio di andare direttamente sul sito ufficiale.


NAB 2012: Blackmagic $2995 Digital Cinema Camera - Detailed Interview from Dan Chung on Vimeo.